Seleziona una pagina

COME PREPARARE UN INTERVENTO IN PUBBLICO

 

Continuo ad assistere ad interventi in pubblico davvero imbarazzanti. E dove la parte più imbarazzata risulta il pubblico.

E perché il pubblico?

Come ho già scritto in un altro post (DUE REGOLE BASE PER PARLARE IN PUBBLICO), il pubblico é il principale protagonista di ogni intervento appunto, che si fa davanti a più persone. E’ chiaro che l’imbarazzo copre anche lo speaker ma sostanzialmente é il pubblico che riesce a provare più imbarazzo rispetto a chi trasmette il messaggio.

 

 

Del resto si dice e si prova la stessa cosa quando un intervento in pubblico é di livello, molto performante e memorabile. Memorabile perché rimane nella mente del pubblico come un ricordo positivo e coinvolgente.

E cosa provoca una situazione imbarazzante durante un intervento in pubblico?

Prima di elencare le circostanze e le caratteristiche di un intervento imbarazzante, che possono essere molte e diverse é opportuno capirne le cause, anzi la CAUSA.

La causa principale é la PREPARAZIONE, o meglio la non preparazione. Un intervento in pubblico, anzi cominciamo a usare le parole giuste, “con il pubblico” per essere efficace ha bisogno di essere preparato bene. Si assiste in continuazione ad interventi senza un filo logico, che spaziano da un argomento ad un altro con l’apertura di 200 parentesi. Interventi lunghi e soprattutto che non si sa quando finiranno. Interventi sotto forma di monologhi. Interventi in sostanza che dalle prime battute perdono o non acquisiscono mai significato. Interventi noiosi e imbarazzanti.

Alla base di queste performance ci sono due fattori: PRESUNZIONE e IMPROVVISAZIONE

Molti oratori, relatori o speaker hanno la presunzione di poter trasferire il loro messaggio in maniera efficace solo perché padroneggiano discretamente le loro competenze tecniche. E questa forma di egoismo li porta a trascurare tutto ciò che serve per rendere davvero di valore i loro contenuti tecnici, ovvero la forma. E in mancanza di forma ogni contenuto di valore finisce per azzerarsi e non risultare interessante a nessuno.

E la mancata preparazione si trascina inevitabilmente dell’IMPROVVISAZIONE. L’improvvisazione é subito percepita dal pubblico che classifica l’intervento immediatamente tra quelli da cestinare. L’attenzione é ai minimi termini e la performance produrrà solo un risultato negativo.

Conoscere alla perfezione la propria materia non é sufficiente per farla capire anche agli altri e magari venderla. Asolutamente no. Per questo durante il CORSO PSXV dedichiamo molto spazio alle Soft Ability, quelle abilità che ci permettono di donare vero valore al nostro sapere e alle nostre idee attraverso un intervento memorabile.

COME SI PREPARARE UN INTERVENTO IN PUBBLICO?

Allora analizziamo i punti principali e fondamentali per realizzare un intervento in pubblico che venga seguito, apprezzato e anche applaudito.

In questa fase ci occupiamo delle fondamenta della preparazione. La parte strutturale, la prima e molto importante per poter affrontare anche le successive in maniera efficace.

  • obiettivo
  • pubblico
  • location
  • tempo
  • contenuti
  • strumenti
  • scaletta

Questi elementi devono essere perfettamente chiari a chi deve fare un intervento in pubblico.

OBIETTIVO = Quale scopo devo raggiungere? Questo intervento a cosa serve? Quale risultato voglio ottenere?

PUBBLICO = A chi mi rivolgerò? Conosco già il mio pubblico? Sono venuti spontaneamente? Sono stati mandati da qualcuno? Qual é la ragione perché devono ascoltare me?

LOCATION = Dove si svolge questo intervento?

TEMPO = Quanto tempo ho a disposizione per trasferire il mio messaggio?

CONTENUTI = Quali sono i contenuti che mi permetteranno di raggiungere lo scopo, per questo pubblico, in questo posto e nel tempo che ho a disposizione?

STRUMENTI = Quali sono gli attrezzi del mestiere che mi occorrono per svolgere al meglio il mio lavoro?

SCALETTA = Devo comunicare subito e con chiarezza a chi mi ascolta quali saranno i punti e gli argomenti che tratteremo durante l’intervento.

PARLARE IN PUBBLICOLa conoscenza di tutti questi punti é la base per realizzare un intervento in pubblico di livello. E questo richiede un po’ di tempo, spesso molto di più di quello che abbiamo a disposizione per la performance. Ma é il vero lavoro da fare, il lavoro che ci permetterà di eccellere.

E’ la base perché qui appoggeremo le cosiddette SKILLS, ovvero le hard ability  che garantiscono la nostra competenza e le abilità soft che garantiscono l’efficacia della nostra comunicazione.

 

 

Nel prossimo articolo scopriremo la seconda parte della preparazione. Focalizzeremo la nostra attenzione sugli aspetti pratici. Come preparare un intervento in pubblico per renderlo memorabile. Come ci si prepara fisicamente, cosa é opportuno fare prima di ogni performance, quali azioni e quali esercizi  si devono fare per realizzare un intervento in pubblico efficace.